INTERVISTE

Campo scuola 2017: parola a Leonardo, 11 anni

a cura di Alessio Peluso

Come promesso nel mensile di marzo 2017 la redazione di Ecclesia Cesarina ha vivisezionato con attenzione il Campo scuola 2017 svolto ad Alezio dai ragazzi 9 – 11 e 12 – 14 di Porto Cesareo, dal 26 febbraio al 1° marzo. Preghiera, attività, giochi e tanta spensieratezza che andremo ad ascoltare nell’esclusiva intervista a Leonardo, per l’arco 9 – 11.

Ciao Leonardo e benvenuto su Ecclesia!

– Grazie a voi! E’ un onore, anche perché è la prima volta che vengo intervistato!

Bene. Per rompere il ghiaccio partiamo con una tua semplice, ma rapida presentazione.

– Mi chiamo Leonardo, ho 11 anni e faccio la prima media. Sono un grande appassionato di calcio e mi diverto con le escursioni all’aperto in bicicletta. Inoltre colleziono magliette firmate da cantanti rapper.

Aggiungerei anche che ami provare nuove esperienze. A tal proposito cosa ti dice la parola Campo Scuola?

– Per me il Campo Scuola è sinonimo di libertà, perché finalmente mi posso “sganciare” dalla mia famiglia, per vivere questa fantastica esperienza con i miei amici.

Non è la tua prima volta. Qual è il motivo che spinge tanti ragazzi in questa avventura?

– Sicuramente hanno in comune con me, l’idea di uscire dalla “routine” quotidiana e sognano di poter trasgredire le regole. Poi non sempre succede …

Veramente interessante. Che ricordo conserverai gelosamente dei giorni passati? Raccontaci un episodio inedito.

– Durante la pausa post – pranzo, un mio compagno di stanza ha estratto dalla sua valigia un sacco enorme, con all’interno mini – cornetti vuoti da riempire con un delizioso barattolo di nutella. Ovviamente abbiamo approfittato della momentanea assenza degli educatori …

La scoperta di Don Tonino Bello durante il Campo scuola 2017. E in prospettiva un sogno militare…

Che voto dai al tuo Campo Scuola e cosa vorresti cambiare? Se c’è qualcosa da cambiare …

– Personalmente mi do un bel nove! Sono riuscito ad integrarmi bene con i compagni e a divertirmi nel modo giusto. L’unico neo era il non poter accedere sempre alle altre stanze e l’uso limitato dei cellulari. Mi impegnerò a convincere i miei educatori …

Tra i temi trattati ce n’è qualcuno che ha lasciato maggiormente il segno?

Certamente la figura di Don Tonino Bello e il suo prodigarsi per i “senza – tetto”. Non conoscevo questo straordinario personaggio.

Un ultima domanda che riguarda la tua vita: cosa vorresti fare da grande? Hai un sogno nel cassetto?

– Anche se mi rendo conto delle difficoltà, sogno di poter accedere all’accademia militare. Amo il brivido, l’adrenalina e soprattutto accarezzo l’idea di poter un giorno difendere il mio Paese.

Grazie mille Leonardo per la tua preziosa testimonianza e come diceva Carlos Weise: “L’uomo quando sogna è un gigante che divora le stelle …”

– Wow, grazie a voi! E in ogni caso porterò via con me anche quest’ultima citazione. Alla prossima!

La foto di copertina è relativa al maggio 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *