NEWS SALENTINE

Festa te lu mieru: tre giorni dedicati al buon vino a Carpignano Salentino

a cura di Alessio Peluso

Quanti bicchieri te mieru me bbiu, tanti pensieri te capu me lleu, mieru mieru mieru la la…” Alzi la mano chi non ha mai sentito almeno una volta questi intramontabili versi cantati da Enzo Petrachi, nel suo celebre album “Lecce cuore mio”. In auto, tra i nastri delle cassette di una volta, ascoltando il disco, oppure stornellando ad una festa in compagnia di amici, a suon di chitarra e fisarmonica.

Parole che fanno breccia nel nostro cuore e dipingono l’animo allegro del nostro Salento. Lu mieru (vino in italiano) è la bevanda amata dai nostri nonni per rallegrarsi durante le feste, brindare ed inventare qualche rima sul momento. Ecco perchè la “Festa te lu mieru” a Carpignano Salentino, comune che dal 2005 appartiene alla Grecia Salentina, è da non perdere.

Correvano gli anni ’70, quando nella località salentina giunse Eugenio Barba, direttore di “Oden Teatre”, il teatro svedese. Prima di ripartire gli abitanti del posto vollero salutare la compagnia offrendo loro un bel bicchiere di vino, proveniente dalle cosiddette campagne di “Pasulu”, particolarmente care ai locali. Nasceva così spontaneamente la prima forma di sagra, diventata ufficiale nel 1975.

I primissimi anni il vino era offerto gratuitamente, poi i numerosi soggetti che ubriachi dimoravano per le strade, portarono gli organizzatori a cambiare strategia, per evitare tale situazione. Indubbiamente molte altre realtà col passare degli anni hanno emulato l’iniziativa, che permette di promuovere la propria specialità.

La tradizione si rinnova anche nel primo week-end di settembre, dove all’ottimo vino si affiancano i prodotti tipici del territorio: dal panino con ricotta scanta, acciughe e peperoncino alla frisa. Senza dimenticare lu lacciu (sedano in italiano) che le generazioni di una volta inzuppavano nel vino, per smorzarne gli effetti.

“Festa te lu mieru”: gli eventi che accompagneranno il trittico di serate.

Venerdì 1° settembre

21:00 “Malfattori” propongono un nuovo spettacolo. A seguire “Enzo Petrachi & FolkBand 23”

Sabato 2 settembre

21:00 “Zimba”, musica popolare salentina / “Folkabbestia” / “Transalentom & Yari Carrisi Power”

Domenica 3 settembre

21:00Alla Bua“, musica popolare salentina. A seguire Mascarimirì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *